Merano – La pandemia Covid 19 e le relative restrizioni governative richiedono attualmente molta creatività da parte delle aziende. Pohl Immobilien è stata in grado di gestire con successo urgenti consegne di diversi appartamenti locati a Merano, grazie alla stretta collaborazione con le autorità e con i notai.

 

Si tratta di cosiddetti affari legali improcastinabili: quei contratti destinati ad acquirenti che lasciano la casa con un contratto d’affitto in scadenza, devono essere necessariamente firmati anche in questi tempi condizionati dal virus. Per alcune di queste emergenze, Pohl Immobilien è stato in grado di consegnare le chiavi dei nuovi condomini a Merano, nel rispetto delle misure di sicurezza.

 

“Siamo molto felici di essere riusciti a trovare una soluzione e che i nostri clienti possano ora trasferirsi nei loro appartamenti pronti per essere abitati”, afferma Hans Martin Pohl di Pohl Immobilien. Il recupero di tutta la documentazione necessaria è stata resa possibile grazie ad intensi scambi con le autorità del comune di Merano. “Si trattava principalmente dell’accettazione dei lavori e del rilascio del permesso di utilizzo”, spiega il collaboratore Florian Klammsteiner dell’ufficio legale di Pohl Immobilien.

 

In sette casi urgenti, la consegna degli appartamenti è stata eseguita con successo. “Anche la collaborazione con i notai ha funzionato senza problemi. Prima della scadenza abbiamo ricevuto una lettera che ci istruiva su tutte le misure di sicurezza necessarie per eseguire e gestire le varie operazioni. A nessuno è stato permesso di presentarsi troppo presto per l’appuntamento, le distanze di sicurezza necessarie dovevano essere mantenute e, naturalmente, nessuna stretta di mano”, Klammsteiner descrive come è avvenuta l’effettiva consegna degli appartamenti.

 

 

 

„Tutto ha funzionato e quindi i nostri clienti ora possiedono le chiavi dei loro appartamenti e tutti i documenti necessari. Questo è motivo di grande gioia per tutti noi!”

afferma soddisfatto Klammsteiner.

 

Ha lavorato anche da casa per più di 2 settimane. “Cerco di attenermi alle solite routine quotidiane e ho creato il mio piccolo ufficio. Quindi posso lavorare con molta concentrazione. Il telefono e Internet sono sempre stati i miei principali canali di comunicazione. Tra di noi, in azienda, comunichiamo  utilizzando sempre più Microsoft Teams, un altro strumento che funziona molto bene “, afferma Klammsteiner.